lunedì 8 aprile 2013

Spring cake con prime applicazioni di visual food


Gooooodmoooorning a tutti gli amanti del cibo!!!! Ebbene sì ho finalmente sentito la primavera! 
In giardino l'acero giapponese ha ripagato la mia dedizione nello scrollargli di dosso la neve quest'inverno mettendo fuori un sacco di gemme. La vicina ha ricominciato a spazzare e lavare indefessa l'asfalto di fronte a casa sua (cosa servirà poi?bha!) e dalle finestre timidamente aperte della via si fanno strada le canzoni stracciacuore (e anche straccia altro...) dei ragazzini. Così ho deciso che anche io dovevo far fiorire qualcosa in tavola, quale miglior occasione per mettermi alla prova col Visual Food??? Vi rimando al sito dell'inventrice, la dolce Rita Loccisano, che pazientemente (e munita di scatola di cerotti) ci ha mostrato come intagliare splendidi bouquet totalmente edibili con cui adornare piatti e tavole imbandite!non vedo l'ora di partecipare a qualche altro suo corso, nel frattempo vi lascio questa fresca ricetta ispirata da una trovata su un vecchio numero di Sale&Pepe!


http://www.visualfood-design.com/ fateci un giro, vi rifarete gli occhi!!!

Ingredienti
2 confezioni di pane morbido per tramezzini
300 gr circa di maionese (io light)
Una manciata di cipolline sott'aceto
Una piccola confezione di tonno sott'olio
Un cucchiaio di capperi
Una manciata di songino lavato
Quattro grossi pomodori secchi
Una carota di medie dimensioni
Alcune fette di scamorza affumicata
Una manciata di germogli di soia
Quattro fette di salmone affumicato
Due cucchiai di formaggio spalmabile
Mezzo cucchiaino di cren o rafano
Pepe al limone (in alternativa pepe di Sichuan)
Quattro uova sode

Per la decorazione un paio di carote e un mazzetto di rapanelli

Preparazione
Bhe si tratta di un semplice assemblaggio, pertanto facilissimo! :-)

Le decorazioni di verdura, Bhe non saprei insegnarvi...chiedete a Rita!!! ;-) io le ho preparate il giorno prima, messe in acqua e ghiaccio e piazzate in frigo in attesa.

Per la torta innanzitutto occorre tagliare le fette di pane a semicerchio in modo da formare cinque cerchi uguali di pane che formeranno gli strati della torta, dopo averli tagliati tenerli coperti da un canovaccio umido per evitare che si secchino.
Prendete un piatto di servizio e disponete il primo cerchio di pane e si parte!
Primo strato: spalmare un velo di maionese, quindi sminuzzare cipolline, tonno e capperi e distribuirli sopra. Coprire con altri due semicerchi (sfalsati a 90 rispetto ai precedenti per mantenere la forma finale) e spalmarli di maionese.
Secondo strato: carote alla julienne, pomodori secchi tagliati finemente, foglioline di songino.
Altro giro, altra corsa: coprire con altri due semicerchi e si procede con un terzo strato di farcitura. Mescolare un po' di maionese con il formaggio spalmabile, un po' di cren e una spolverata di pepe al limone, amalgamare bene e distribuire sul pane. Quindi coprire con le fettine di scamorza affumicata, il salmone affumicato tagliato a striscioline e i germogli di soia.



Ultimo strato di pane, sempre sfalsato rispetto ai precedenti.
Ora con una spatola rivestire la superficie e l'intero perimetro della torta con la maionese, cercando eventualmente di 'tappare' i buchi.
Dividere tuorli da albumi delle uova sode. Con un colino o una grattugia formare i classici 'riccioli' della mimosa.
Decorare!!! Io ho messo il tuorlo in superficie e l'albume sul perimetro, ma la fantasia si sa, non ha limiti! :-)

Ecco pronto! Potete presentare la vostra fresca e soffice torta così o decorare la ulteriormente, in ogni caso farete un figurine senza accendere nemmeno un fornello sporcare una pentola, evviva!!!




3 commenti:

  1. Complimenti, è bellissima! E' perfetta non solo per la festa della donna, come versione salata della classica torta mimosa, ma anche per un buffet estivo, visto che non richiede cottura. Un'idea perfetta, complimenti!

    RispondiElimina
  2. lastufaeconomica8 aprile 2013 14:05

    B E L L I S S I M A, poi con il tocco visual food è completa.
    Se cominci non finisci mai, i corsi sono importanti per imparare la tecnica.
    ciao

    RispondiElimina
  3. davvero tutto super squisito!!
    ti seguo e ti aspetto da me baci
    http://golosilandia.blogspot.it/2013/04/kirat-caramelle-artigianali.html

    RispondiElimina